Diretta.it, fenomeno sportivo da 52 milioni di utenti

8 aprile 2013

Nata nel 2007 dall’incontro tra Roberto Ruggeri (nella foto) e l’azienda ceca LiveSport specializzata nella fornitura di risultati sportivi, oggi Diretta.it  rappresenta un riferimento nel panorama italiano. A dirlo sono i numeri: a fronte dei 25 sport mappati, per un totale di 2500 campionati sparsi per il mondo, nel 2012 il sito ha sfiorato 52 milioni di visitatori unici e più di 750 milioni di pagine visualizzate, mentre nel fine settimana si registrano mediamente punte di 3 milioni.

Se l’interesse del pubblico non manca, ciò che rimane da collaudare è la risposta B2B. “È a questo che punteremo nei prossimi mesi – annuncia a Today Pubblicità Italia il fondatore Roberto Ruggeri -, per questo stiamo approcciando diversi marketing manager di importanti multinazionali”. A dare coraggio per il ‘salto’ è la raccolta pubblicitaria, gestita internamente, che a detta di Ruggeri è in “costante crescita”.

Lavori in corso anche sul lato consumer: “Oltre all’imminente restyling del sito e all’ottimizzazione mobile, miglioreremo il servizio, dando l’opportunità a chi lo desidera di registrarsi”. Tra i punti forza di Diretta.it c’è la possibilità di comparare le quote di oltre 50 bookmakers disponibili, monitorando l’andamento delle quote live, e di personalizzare la visualizzazione, tagliandola sulle partite preferite.

 

Paola Maruzzi