Tourism Australia chiama gli italiani a candidarsi al ‘Best Jobs in the World’

29 marzo 2013

Entro il 10 aprile si può inviare il video di 30” per candidarsi a diventare Guardiaparco, Specialista del divertimento, Esploratore dell’Outback, Fotografo trendy, Maestro del gusto e Guardiano di Kangaroo Island e guadagnare 100mila dollari australiani

 

Gli italiani in cerca di avventura che sperano di vincere uno dei “Best Jobs in the World” di Tourism Australia hanno tempo fino al 10 aprile (ore 11 italiane) per inviare il loro video in lingua inglese, della durata di 30” al massimo, con il quale devono convincere la giuria spiegando perché meritano di essere pagati 100mila dollari australiani per svolgere uno di questi sei lavori da sogno. Il concorso ‘Best Jobs in the World’, una piattaforma globale creata per invogliare i giovani a estendere la loro vacanza in Australia sfruttando il programma Working Holiday Maker (WHM), si sta rivelando un grande successo tra gli italiani. Attualmente l’Italia si posiziona al terzo posto al mondo per numero di candidature per i sei lavori messi in palio: Guardiaparco, Specialista del divertimento, Esploratore dell’Outback, Fotografo trendy, Maestro del gusto e Guardiano di Kangaroo Island.

Quasi 53.000 italiani hanno espresso interesse nei sei best jobs, in particolare per la posizione di Guardiano di Kangaroo Island (19,9%), seguita da Specialista del divertimento (19,6%) e Guardiaparco (17,9%). Le 25 migliori candidature per ogni lavoro dovranno fornire referenze lavorative come supporto, prima che una rosa di 18 candidati (3 per ogni lavoro) voli in Australia per un processo di selezione finale a giugno, con i sei vincitori annunciati ufficialmente il 21 giugno. I candidati sono chiamati a realizzare un video divertente che, in inglese, spieghi perché sono le persone più giuste per il lavoro per il quale si candidano. Le candidature possono essere inviate al sito www.australia.com/bestjobs o alla pagina www.facebook.com/AustralianWorkingHoliday. La campagna ‘Best Jobs in the World’ è supportata da Destination NSW, Tourism Northern Territory, Tourism Victoria, Tourism Western Australia, Tourism and Events Queensland e South Australian Tourism Commission.