Ilfattoquotidiano.it, 2,5 milioni di euro gli obiettivi di raccolta 2013

28 marzo 2013

Dallo scorso ottobre la concessionaria è Populis Engage, che dopo aver chiuso il 2012 con 5,5 milioni di raccolta per quest’anno punta agli 11,5 mln

A poco più di un anno dal suo debutto, continua a prendere quota Populis Engage, concessionaria web del Gruppo Populis, che dallo scorso ottobre ha preso in carico la raccolta de Ilfattoquotidiano.it, subentrando a MyAds. Rispetto al 2012, la versione online del quotidiano indipendente ha alzato l’asticella delle aspettative, “prefiggendosi di raggiungere 2,5 milioni di euro” spiega a Today Pubblicità Italia Walter Bonanno (nella foto), direttore di Populis –. Questi primi tre mesi sono stati in linea con il mercato, con febbraio e gennaio positivi, mentre a marzo abbiamo registrato qualche rallentamento”. In attesa che torni il sereno sullo scenario digital italiano, Bonanno illustra i prossimi passi strategici: “Il brand è relativamente nuovo agli occhi degli investitori pubblicitari, bisognerà lavorare per posizionarlo e farlo conoscere, facendo brillare il suo altissimo potenziale. È interessante notare, infatti, che Ilfattoquotidiano.it ha uno spiccato indice di concentrazione su un’utenza con redditi medio-alti, superando il Corriere.it e Repubblica.it, e avvicinandosi al target del Sole 24 Ore (dati Audiweb, ndr)”.

A dare ulteriore ossigeno alla raccolta de Ilfattoquotidiano.it contribuirà “il lancio, da metà aprile, di un nuovo canale motori, sulla falsariga del già esistente Donne di Fatto, che sta dando ottimi risultati – f annuncia Bonanno -. I brand automobilistici sono già tra i big spender e sicuramente con questa iniziativa riceveranno maggiori stimoli. Il ventaglio degli investitori è davvero eterogeneo, si va dalla tecnologia al food”.

La giovane realtà digital facente capo al Gruppo Populis “ha chiuso il 2012 con 5,5 milioni di raccolta, mentre per il 2013 gli obiettivi lievitano a 11,5 milioni – continua il portavoce –. Bene questo inizio d’anno, attestatosi leggermente sopra i budget. A fare la parte del leone sarà ancora Blogo.it, il nostro prodotto editoriale innovativo su cui abbiamo investito moltissimo anche in termini di risorse, come dimostra l’ingresso di Antonello Piroso“.

Diversi i progetti in cantiere, su “tutti ci sarà particolare attenzione alla produzione dei video”, mentre sul versante ‘esterno’, un altro recente acquisto è la gestione della raccolta del mobile adnetwork NeoPowerAd.

 

Paola Maruzzi