NeroGiardini, nel 2013 budget di 12 milioni per la comunicazione

27 marzo 2013

Il made in Italy il concept creativo al centro delle campagne pubblicitarie pianificate su tv, stampa e radio

Sposa i dettami delle ultime tendenze mantenendo intatti il principi di una tradizione artigianale totalmente Made in Italy la collezione Autunno/Inverno 2013-14 presentata ieri nello showroom milanese di Corso Venezia da NeroGiardini, marchio calzaturiero del gruppo BAG di cui è fondatore e amministratore delegato Enrico Bracalente. L’azienda di Monte San Pietrangeli (AP) ha chiuso il 2012 con un fatturato di 230 milioni di euro, mantenendo costante il valore dell’investimento destinato alla comunicazione come ha dichiarato a Today Pubblicità Italia Antonella Scarafiocca, responsabile comunicazione del brand: “Il budget comunicazione di NeroGiardini si aggira tra il 5-6% del fatturato, quantificabile mediamente intorno ai 12 milioni di euro per il 2013: un valore che abbiamo mantenuto stabile rispetto al 2012. La quota principale dell’investimento, diversificato per le due linee Junior e Adulto, è destinata alla tv, seguono stampa e radio”.

Lo shooting fotografico per la realizzazione della prossima campagna pubblicitaria a supporto della collezione A/I 2013-2014 è previsto tra aprile e maggio, sarà realizzato in una località montana italiana e, coerentemente con lo spirito Made in Italy di NeroGiardini, cercherà di porre l’accento ancora una volta sull’italianità e sull’identità del nostro Paese. Lo spot, nei formati 10”, 7”, 5”, sarà in onda su reti Rai, Mediaset, Sky e La7, e sarà accompagnato da annunci stampa, principalmente a target femminile, e da radio comunicati sui principali network. La creatività e la pianificazione, che partirà a fine agosto per proseguire fino a dicembre, è curata dall’agenzia Map in accordo con la divisione comunicazione interna all’azienda.

E’ sempre a cura di Map, agenzia di comunicazione di Potenza Picena (MC), la campagna NeroGiardini Primavera/Estate 2013 attualmente on air su stampa, tv e radio; la pianificazione, partita a inizio marzo, si estenderà fino a giugno. I prossimi progetti dell’azienda calzaturiera marchigiana, che conta 16 monomarca di proprietà e oltre 30 punti vendita in franchising sul territorio italiano, puntano a consolidare il posizionamento del brand in Italia con l’inaugurazione di nuove vetrine  e a espandersi a livello internazionale con nuove aperture in Russia, Repubblica Ceca e soprattutto in Cina, dove il piano di sviluppo prevede 100 nuovi monomarca in 10 anni.

Cinzia Pizzo