Grazie all’outdoor il 20% dei consumatori acquista online

25 marzo 2013

Ricerca Interactive Europe 2.0 paneuropea

I consumatori di oggi sono più propensi all’acquisto online, a cliccare ‘Mi piace’ sulla pagina Facebook di un brand e a scaricare un app dopo aver visto una campagna outdoor piuttosto che dopo aver visto o sentito uno spot in tv, radio o stampa. Questa la fotografia della ricerca europea sul comportamento interattivo dell’audience della pubblicità esterna. Nel 2013 lo studio si è arricchito di significativi aggiornamenti sui consumer e di due nuove aree d’indagine: lo studio di campagne pubblicitarie interattive outdoor e la raccolta delle più significative intuizioni dalla marketing community europea sui temi dell’ interazione. La diffusione tecnologia NFC applicata agli smartphone è decuplicata, anche se la consapevolezza dei consumatori rispetto a questo fenomeno è ancora moderata. Secondo Interactive Europe 2.0, la ricerca che studia oltre 5.000 persone nei sei paesi europei in cui CBS Outdoor International è direttamente presente, la pubblicità esterna guida i consumatori all’acquisto online, all’interazione con i social media e a scaricare app.

La ricerca è stata condotta da Kantar Media e i lavoro sul campo ha avuto luogo nel mese di ottobre /novembre 2012 su 5.283 consumatori in Regno Unito, Irlanda, Francia, Spagna, Italia e Paesi Bassi. In totale il 77% dei consumatori ha dichiarato di aver fatto qualcosa come risultato diretto della visione di una campagna outdoor, tra cui: il 20% dei consumatori ha acquistato on-line, + 43% vs 2011. Un dato superiore al 16% generato dalla Stampa; il 16% dei consumatori ha cliccato ‘Mi piace’ sulla pagina di Facebook di un brand, + 78% vs 2011. Un dato superiore all’11% generato dalla Radio; il 13% dei consumatori ha scaricato una App, +117% vs 2011. Un dato superiore al 7% generato dalla tv. La crescita rapida del possesso di smartphone, pari a quasi il 34% su base annua, ha permesso ai brand di aumentare il coinvolgimento dei propri consumatori attraverso il cellulare, ma tuttavia è interessante notare che nonostante sia decuplicata la diffusione tecnologia near field communication (NFC) applicata agli smartphone, la consapevolezza di questa da parte dei consumatori è cresciuta moderatamente passando dal 6% all’8%. Ciò rafforza la necessità da parte dei brand di continuare ad educare i consumatori sui benefici derivanti dall’interazione.

La novità 2013 è la sezione dedicata allo studio sull’impatto della pubblicità esterna interattiva sui consumatori attraverso la valutazione di campagne clienti interattive appartenenti a diversi settori merceologici, mercati, formati e tecnologie. Nello specifico sono state analizzate tre campagne ‘interactive’ che hanno rivelato: un aumento medio del 45% di affermazioni quali “è una campagna outdoor fatta per persone come me” quando gli intervistati hanno interagito con l’annuncio. Una crescita medio del 54% di azioni quali ‘ho menzionato la pubblicità in una conversazione’ e infine un aumento medio del 45% di opinioni quali ‘percepisco il marchio in modo maggiormente positivo’.