Licensing, un mercato in crescita che vale 1,6 miliardi di euro

22 marzo 2013

I prodotti in licensing nei settori abbigliamento, accessori e home décor hanno fatto registrare nel 2012 un fatturato complessivo di 1,6 miliardi di euro nella Gdo e nei retailer specializzati in Italia. Nel 2013, nonostante la crisi economica, il giro d’affari di tali prodotti vedrà un aumento di circa il 3-5%, pari a oltre 60 milioni di euro. E’ quanto emerge da una ricerca commissionata da BolognaFiere alla società di consulenza direzionale Value Lab, in vista dell’imminente Bologna Licensing Trade Fair (BLTF, www.bolognalicensing.com), l’appuntamento fieristico italiano nel settore della compravendita di licenze e dello sviluppo di prodotti basati su marchi e properties, che prenderà il via lunedì 25 marzo con oltre 50 espositori italiani ed esteri. I principali risultati della ricerca saranno presentati mercoledì 27 marzo nell’ambito del ‘Licensing Retail Day’. La ricerca è stata articolata in una serie di interviste, realizzate nel periodo tra novembre 2012 e febbraio 2013, a oltre trenta manager di grandi reti Gdo (come Coop, Conad e Auchan) e di retailer specializzati (come Preca Brummel, Original Marines e Kiabi), e in alcune visite a un centinaio di punti vendita. Lo studio ha messo in luce che le famiglie giovani con figli fino a 10 anni risultano essere il target più sensibile al mondo dei prodotti su licenza nei settori abbigliamento, accessori e home décor: i bambini sono gli ‘influenzatori’ dei genitori e dei nonni. Nel retail specializzato, alle famiglie giovani si aggiungono come acquirenti anche gli adolescenti, i giovani e gli adulti. Nella Gdo, i marchi più ricercati sembrano essere gli evergreen del mondo Walt Disney, Hello Kitty e Warner, elemento comune anche tra i retailer specializzati, dove però emerge altresì l’inclinazione verso properties più attuali, legate anche a mondi diversi. Nei tre giorni della manifestazione, sono previsti 20 meeting specializzati dedicati agli operatori del settore con la presenza di esperti italiani e stranieri. Vari gli argomenti affrontati: dal settore della moda a quelli dell’arte, dello sport e del food; dai prodotti di animazione alla lotta alla contraffazione; dai prodotti d’animazione italiana ad anteprime cinematografiche e di nuovi marchi, con l’intervento di testimonial d’eccezione.