G Baby: dopo il restyling da gennaio, a marzo arrivano le brand extension

20 marzo 2013

Proseguono le novità per Periodici San Paolo, che questa volta si rivolge all’Area ragazzi, in particolare con lo sviluppo di iniziative editoriali intorno al mensile G Baby, destinato ai bambini in età prescolare.

Da gennaio il mensile è rinnovato nei contenuti e nella grafica, con  nuove rubriche, fumetti e giochi.  G Baby propone i racconti di Guido Sgardoli, le fiabe di Beatrice Masini e le filastrocche di Bruno Tognolini, con una novità importante: ‘G come genitori’, un  inserto di 8 pagine utile a genitori, nonni ed educatori, una miniguida mensile che vuole essere un strumento di affiancamento al difficile ruolo di chi si occupa di infanzia. Il nuovo G Baby è promosso da una campagna pubblicitaria realizzata dall’agenzia Kulta per la creatività di Michela Paperella e Valentina Vimercati, e pianificata da Mediacom sui canali tematici tv Rai Yoyo, Boomerang, Deakids, Deajunior, Easy Baby a partire dal 9 marzo.

Inoltre, da marzo G Baby si ‘estende’ su altri due periodici: G Baby Giochi e G Baby DireFareGiocare, due album quadrimestrali di 96 pagine che alternano le uscite ogni due mesi, per un totale di 3 pubblicazioni annue ciascuno. Il primo G Baby Giochi, in edicola in questi giorni, propone un’ampia offerta di attività, pensate e realizzate su misura di bambino, per il suo divertimento ma anche in accompagnamento allo sviluppo delle sue abilità.  Le tre pubblicazioni, sono vendute in edicola, in parrocchia e nelle librerie a 4,90 euro ciascuna.

Tutte le proposte nascono dalla realizzazione di un progetto editoriale integrato, voluto da Alberto Porro, publisher dell’Unità tematica editoriale Ragazzi ed educazione dei Periodici San Paolo, da padre Stefano Gorla, direttore responsabile di  G Baby e dell’Area Ragazzi di gruppo e dall’editor Lodovica Cima.